Quindici quattro

Quindici quattro


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

E così con gli ultimi wod del lunedi, quelli dei ritardatari e di coloro che hanno voluto riprovarci, si chiude anche il capitolo 15.4. Ormai gli open si avviano alla fine, le classifiche si delineano e per molti si è presentata l’occasione di sconfiggere i loro demoni in una serie di WOD non facili che noi di CrossFit Lugano, per scelta, abbiamo deciso di intraprendere esclusivamente nella versione Rx. Dato che CrossFit è community e dato che la condivisione di esperienze è sempre molto gradita, oggi condividiamo il 15.4 di Alessandro il quale, nel nostro gruppo Facebook, ha scritto:

“Solitamente evito di esternare su Facebook emozioni, ma questa volta vorrei ringraziare le persone che ieri mi hanno aiutato ad uscire dal buco nel nel quale avevo già una gamba e mezza, e oltre loro anche tutte le persone di CrossFit Lugano che alimentano l’energia positiva che ci sta intorno. Ieri un semplice e apparentemente innocuo bilanciere mi ha fatto riemergere credenze, convinzioni e regole che m’impongo, che sommate mi hanno creato grande sconforto e delusione personale. Io, che cerco di stare li a motivare ogni persona a fare anche solo una rep in più e capire che questa rep è già una vittoria…ero li pronto a dare forfait.

Troppo spesso ci dimentichiamo che quello che facciamo e come lo facciamo è già un successo, perchè noi siamo comunque, qualsiasi risultato otteniamo, degli eroi.
Durante il il 15.3 ho visto persone che per 14 min hanno provato a fare dei muscle up e per me sono comunque degli eroi, indipendentemente dal risultato finale.


E dunque grazie futura moglie patty che ha subito capito che ero in difficoltà e sei venuta al box, grazie Greg compagno di battaglie, che anche se avevi impegni sei venuto al box per sostenermi ed aiutarmi, grazie Claudia, la sorella che consiglierei a tutti, grazie Lorenzo che sei stato li accanto tutto il tempo a sostenermi, grazie Medy che a furia di dirmi di usare la rabbia sul bilancere stavo per prenderlo a testate, e grazie Fox che vederlo come solo trainer è riduttivo, ci allena, ci sprona e ci sta accanto nei momenti duri con comprensione e fermezza.
Grazie a voi, a tutti quelli che erano li a fare il tifo e non, sono riuscito ad abbatte non uno scheletro nell’armadio ma un esercito di zombi.”

//]]>