Lo Yoga per il CrossFit

Lo Yoga per il CrossFit


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

Un numero sempre maggiore di Box propone lo Yoga come complemento al CrossFit ed anche CrossFit Lugano, da qualche mese, ha intrapreso questa via proponendo ai propri membri delle classi di Yoga con Kelly Griswold, Teacher’s training e CrossFitter, ovvero la perfetta conoscenza di entrambi questi mondi apparentemente tanto lontani ed invece molto più vicini di quello che sembra.

Kelly non è la solita insegnante di Yoga ma è colei che prepara i Trainer insegnando loro questa disciplina e ciò, unitamente alla sua passione per il CrossFit la rende la persona più qualificata per condurre delle classi di Yoga per il CrossFit.

Abbiamo incontrato Kelly poco prima di una classe e ci siamo fatti raccontare qualche cosa di più riguardo allo Yoga/Mobility per i CrossFitters.

CFL: “Kelly, perchè lo Yoga in un CrossFit Box?”
KELLY: “La gente di solito pensa allo yoga come qualcosa di statico, pensa a posizioni di meditazione che reputa scomode, tenute per tantissimo tempo ma in realtà, il tipo di Yoga che proponiamo per i CrossFitters è molto dinamico epiù simile ad una sessione di mobility che non ad una di meditazione. In questo modo lo Yoga diventa uno strumento utile ai muscoli per migliorare la flessibilità, la forza, l’equilibrio, in una sorta di stretching attivo.”

CFL:”Quindi niente pose da santone indiano?”
KELLY:”In questo Yoga/Mobility abbiamo molti elementi dello Yoga tradizionale come ad esempio la respirazione e molte posizioni base che però sono inserite in un contesto dinamico e non statico. Nelle nostre classi di Yoga ci si muove, eccome e gli esercizi che si utilizzano possono tranquillamente divenire parte delle sessioni di mobility degli atleti.

Personalmente penso che se da un lato abbiamo un’attività come il CrossFit, veloce ed esplosiva, sia interessante ed utile contrapporre lo Yoga come lento e riflessivo e portatore di maggior energia. Insomma una specie di bilanciamento e di completamento delle due discipline. Un po’ come lo Ying e lo Yang”.

CFL:”Allora lo Yoga/Mobility può essere anche utile per imparare ad ascoltare il proprio corpo e controllarlo meglio?”
KELLY:” Si assolutamente. Diciamo che la tua tecnica di esecuzione degli esercizi di CrossFit può migliorare grazie ad una maggior consapevolezza del tuo corpo. Lo Yoga ti conferisce un maggior controllo di tutti i tuoi muscoli ed una maggior capacità di concentrazione e ciò si riflette sulle prestazioni in modo positivo.”

CFL: “Ci sono delle limitazioni di qualche genere per la pratica dello Yoga?”
KELLY: “Come per il CrossFit lo Yoga è per tutti. Magari all’inizio risulta difficile riuscire a fare tutti i movimenti proposti, sia perchè spesso sono schemi motori a cui non siamo molto abituati, sia perchè non tutti hanno lo stesso grado di mobilità e di forza. Tuttavia anche qui, come per il CrossFit, esiste una sorta di scalabilità degli esercizi che permottono a tutti di fare quanto proposto in classe. Con il tempo e l’impegno i benefici in termini soprattutto di equilibrio e mobilità non tarderanno ad arrivare anche se l’obiettivo principale è quello di fornire al corpo una sorta di recupero attivo dai WOD”.

Beh a questo punto non resta che provare per rendersi conto dei benefici che la pratica dello Yoga/Mobility aggiunge al CrossFit. Naturalmente con un approccio assolutamente Zen.

//]]>