Grazie Lacee

Grazie Lacee


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

Ci sono persone che ti fanno sentire subito a tuo agio e che se anche sono dei grandi campioni, non hanno bisogno di presentazioni altisonanti o di raccontarti dei loro diplomi, certificati e quant’altro; Lacèe Kovacs è una di queste persone. Ti basta passare pochi minuti con lui per capire che i risultati si ottengono con il duro lavoro, l’impegno e l’allenamento costanti e che tutto il resto è solo, come lui stesso spesso ripete “Hollywood”.

Lacee è un atleta di spessore, mentalmente determinato con quella rigorosa impostazione tipica di chi ha fatto arti marziali e che conosce bene la disciplina, ma allo stesso tempo è un giovane padre entusiasta che mentre sei li a parlarci, davanti alla macchina del caffè, ti fa vedere le foto del suo bambino raccontandoti quanto gli piace giocarci nel tempo libero. Insomma, bastano pochi minuti per dimenticare che davanti a te hai uno degli atleti Europei di maggior spessore perché la sua spontaneità, la naturalezza con cui si avvicina alle persone e quel senso di allegria che ti trasmettere, ti fanno credere di conoscerlo da sempre.

Un intero weekend con Kovacs è stata un’esperienza che lascia il segno soprattutto quando ti rendi conto che, lontano da tutte le polemiche, le provocazioni e le piccolezze da cui è composta la giornata di molte persone che di CrossFit ci vivono, c’è qualcuno che pensa solamente ad allenarsi duro per realizzare il proprio sogno senza curarsi di quello che fanno gli altri, senza curarsi di mettersi in mostra o ricordare costantemente quanto è bravo, bello, buono. E stiamo parlando di uno che una mattina si è alzato ed ha deciso che la sua sfida di quel giorno sarebbero stati 1000 muscle-up.

Conoscere in dettaglio il suo programma di allenamento e scoprire che è un’autodidatta, che sperimenta costantemente su di se qualunque tecnica e strategia è certamente un privilegio ma soprattutto uno stimolo a non dare mai nulla per scontato ma, piuttosto, a provare ogni cosa sulla propria pelle. Lacèe non crede ai guru, non segue programmi di altri ma studia e applica ogni giorno ciò che ritiene sia meglio per lui e se ciò gli è valso uno dei primi posti ai Games o un primo posto alla “Battle of London”, cioè la gara più prestigio da d’europa, è chiaro che il suo approccio all’allenamento funziona benissimo. Mentre altri che pensano di essere degli dei sulla terra parlano, lui semplicemente si allena seguendo poche semplici regole ed una disciplina ferrea. Forse non tutti hanno la fortuna di ottenere i risultati che lui ottiene, ma il messaggio è che, se mai servisse ribadirlo ancora una volta, impegno e determinazione alla fine pagano sempre e che l’umiltà è una delle doti principali per poter progredire e crescere sia come atleta ma anche e soprattutto come persona.

Si, certo, sono tutte cose che sapevamo già ma nel weekend appena passato abbiamo avuto modo di ricordarcene tutti insieme e quindi, grazie a Lacèe per il tempo che ha passato con noi e per averci dato nuove energie per proseguire sulla nostra strada.

//]]>