CrossFit Total

CrossFit Total


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

CrossFit Total è un benchmark WOD utilizzato per stabilire la forza generale di un atleta. Maggiore sarà il suo punteggio e maggiore sarà la sua forza espressa nei tre esercizi di Press, Deadlift e Squat. L’esecuzione di questi esercizi richiede la miglior tecnica possibile e per questo motivo vi sono delle regole da seguire per essere sicuri che CrossFit Total fornisca dati significativi.

PRESS Questo esercizio viene eseguito partendo dal rack. Il bilanciere è tenuto da tutte e due le mani di fronte al collo, staccato dal rack in modo da poter indiettreggiare. Nessun contatto con il rack è possibile fino a che l’esercizio non sia terminato e il bilanciere rimesso nella posizione di partenza. Una volta che la posizione di partenza è assunta, non è possibile cambiarla fino a che il sollevamento non è stato completato. La psozione di partenza deve essere con il corpo eretto, le ginocchia ed il bacino completamente estesi ed il petto verso l’alto. Il bilanciere deve essere a contatto con il petto o le spalle dell’atleta a seconda di quello che la sua flessibilità gli permette. A questo punto il bilanciere viene spinto sopra la testa fino a raggiungere la massima estentione delle braccia poste su un asse dieale dietro le orecchie. A quel punto il bilanciere può essere riportato alle spalle e successivamente alloggiato nel rack. Ogni eventuale pausa nel movimento di spinta rende non valida la ripetizione cosÌ come ogni cambio di posizione dei piedi sul pavimento durante l’alzata ed il piegamento delle ginocchia. Parliamo infatti di “strict press”. In questo esercizio non sono previsti ne consetiti degli spotter.

L’esecuzione di questi esercizi richiede la miglior tecnica possibile e per questo motivo vi sono delle regole da seguire per essere sicuri che CrossFit Total fornisca dati significativi. 

DEADLIFT L’esercizio inizia con il bilanciere carico posto sul pavimento. L’atleta si posiziona di fronte al bilanciere con lo stesso parallelo al suo piano frontale. Il bilanciere è afferrato con entrambe le mani e tirato verso l’alto con un unico movimento ininterrotto fino a che l’atleta non abbia ginocchia e bacino completamente estesi, il petto in alto e le spalle indietro. Una volta raggiunta questa posizione il bilanciere deve essere rimesso a terra in modo controllato e non può essere laciato. Qualunque interruzione dell’alzata costituisce un tentativo fallito così come la mancata estensione di bacino, ginocchia e la corretta posizione delle spalle. L’equipaggiamento che può essere utilizzato è minimale e non comprende cintura o polsini che, se indossati, devono essere tenuti per tutti quanti i tentativi dell’esercizio. E’ possibile utilizzare qualunque tipo di scarpe e l’abbigliamento deve chiaramente consentire di verificare l’estensione delle articolazioni e non è ammesso utilizzare abbigliamento che contenga parti compressive o supportive.

SQUAT Lo squat deve essere eseguito usando un rack o uno stand tali da permettere di posizionare il bilanciere carico sul trapezio. Una volta staccato dal rack il bilanciere non sarà possibile cambiare la posizione dei piedi fino a che l’attrezzo sarà tornato sul rack. La posizione di partenza deve essere in piedi con bacino e ginocchia estese ed il petto verso l’alto. Per l’esecuzione il bacino si abbassa verso il pavimento fino a che l’atricolazione del bacino si trova al di sotto delle ginocchia; a questo punto il bilanciere può essere riportato nella posizione iniziale. Anche in questo cosa ogni interruzione del movimento costituisce un tentativo non valido così come ogni cambio di posizione dei piedi sul pavimento durante l’esercizio. Sono ammessi due spotter che però non devono mai toccare l’atleta pena la non validità del tentativo.

Poche e semplici regole che tutti devono seguire per eseguire un WOD valido e misurabile che sarà messo nella propria leaderboard.

//]]>