CrossFit Games 2016: ci risiamo.

CrossFit Games 2016: ci risiamo.


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

Anno dopo anno i CrossFit Games segnano la vita del Box e dei CrossFitters ed ogni anno, puntualmente, ci si rende conto di quanto veloce sia passato il tempo e probabilmente anche di quanto spesso se ne sia perso pensando che tanto per preparare la prossima edizione c’era tutto il tempo del mondo. C’è chi ha fatto della foga compulsiva di partecipare ad ogni gara possibile il suo programma di preparazione ai games echi invece ha preferito centellinare gli sforzi sul campo seguendo un programma di preparazione più articolato; in ogni caso anche quest’anno ci siamo e per tutti, dal neofita all’atleta espertissimo, torna il momento di confrontarsi con gli altri che, in questo caso, non sono gli amici del box, ne tantomento i compagni di gara che si incontrano di solito, ma bensi tutti gli atleti del mondo.

Che la maggior parte di chi partecipa agli open, ovvero la prima fase delle selezioni per poi proseguire verso i games di Luglio, non passerà probabilmente nemmeno i primi WOD è ormai certezza ma lo è anche il fatto che mettersi alla prova e sfidare se stessi anche già solo nelle qualifiche per questa comeptizione, porta in se qualcosa di magico e riserva sempre delle grandi sorprese. Gli Open sono un’occasione per fare il punto della situzione riguardo al proprio stato di fitness, agli standard acquisiti e per prendersi letteralmente una botta di realismo che conduce quasi sempre ad una successiva fase di revisione dei proprio obiettivi e delle proprie aspettative.

Così come tornare a fare il proprio L1 dopo 5 anni, ricerva alcune sorprese ai “veterani”, allo stesso modo ogni nuova edizione dei games comporta una sorta di reset di se stessi in una situazione in cui, volutamente, non esiste alcun tipo di comfort zone, esattamente come dovrebbe essere nella quotidianità del box. Allo stesso tempo, partecipare agli open è per molti l’ccasione di rendersi conto, invece, di quanto vi siano stati dei miglioramenti toccando con mano l’efficacia del lavoro svolto nelle classi. Non serve infatti essere dei competitors, che forse nemmeno covrebbero esistere come categoria, per rendersi conto di quanto il proprio impegno ripaghi in termini di soddisfazioni, anche piccole. C’è chi farà il suo primo timido ed unkico double under, chi stabilirà un nuovo PR di Clean e via discorrendo, ma per chi non hai mai partecipato a delle gare, ovvero la maggior parte dei CrossFitters, respirare questa atmosfera e sentire su di se la pressione della gara, porterà risultati insperati.

Partecipare quindi agli open è un’esperienza da non perdere. Basta iscriversi qui ed al resto ci penderanno i coach del vostro Box aiutandovi a seguire tutte le fasi di questo evento globale. E se non vi qualificherete, niente paura, ci sarà sempre qualcuno per cui fare il tifo da sostenere fino, asupicabilmente, alla finale. Cosa spettate dunque? Buoni Games 2016

//]]>