Ascolta il tuo corpo

Ascolta il tuo corpo


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/crossfit-lugano/web/wp-content/themes/betheme/includes/content-single.php on line 171

Hai capito che il CrossFit è proprio ciò che hai sempre voluto praticare perchè è vario, propone un’infinità di esercizi, perchè il WOD ti lascia senza respiro ma la sensazione che provi appena dopo non riesce s provarla in nessun altro modi. Hai incontrato nuove persone che sono diventate subito tue amiche e che condividono con te non solo i WOD ma anche parte della tua vita sociale. Hai trovato un ambiente ideale che nemmeno pensavi potesse esistere dove tutti si aiutano e tutti lavorano per perseguire i loro obiettivi di miglioramento quindi perchè mai saltare anche un solo giorno al Box?

il sovrallenamento è sempre in agguato, nel CrossFit come in ogni altra disciplina di un certo livello.

Diciamo che una buona ragione è che mentre la tua mente, ormai assuefatta al CrossFit ed a tutto ciò che gli sta intorno desidera essere ogni santo giorno in quel Box, il tuo corpo probabilmente ti dice che dovresti darti una calmata e non assecondare in modo compulsivo il tuo bisogno quotidiano di endorfine. Se da un lato è vero che i tuoi Coach seguono una specifica programmazione nei WOD è anche vero che allenarsi ogni giorno al 110% non da modo all’organismo di recuperare in modo ottimale gli sforzi fatti. DOMS a parte, che fanno preoccupare molti più quando non si presentano che quando non ci sono, un po’ di riposo o al massimo di recupero attivo, non è mai una cattiva idea, specialmente sapendo che il sovrallenamento è sempre in agguato, nel CrossFit come in ogni altra disciplina di un certo livello. Oltre a peggiorare le prestazioni, il sovrallenamento è anche una strada certa verso gli infortuni e siccome a nessuno piace essere costretto ad non allenarsi, ecco un’altra buona ragione per prestare ascolto ai segnali che il proprio copro ci manda ogni giorno.

Imparare quindi ad ascoltare il proprio corpo ed i segnali che esso manda è il primo passo verso la gestione delle sessioni di allenamento 

Ognuno di noi ha capacità di recupero individuali legate a vari fattori che variano da persona a persona per cui è molto difficile rispondere in modo preciso a chi domanda quante volte la settimana ci si dovrebbe allenare perchè la risposta è totalmente soggettiva. Per questo motivo è fondamentale essere in grado di riconoscere i segni del sovrallenamento in modo da rallentare o fermarsi del tutto e recuperare in modo ottimale. Imparare quindi ad ascoltare il proprio corpo ed i segnali che esso manda è il primo passo verso la gestione delle sessioni di allenamento e la loro eventuale diversificazione/programmazione nel corso del tempo. 

I segni più evidenti del sovrallenamento che ognuno può rilevare in modo semplice su se stesso sono livelli inusuali di DOMS post WOD, senso di affaticamento e stanchezza durante la giornata, malumore ed irritabilità, elevati livelli di ansia e depressione, performance inferiori al solito nei WOD, battito cardiaco elevato al mattino, inappetenza o esagerato senso di fame, insonnia. Non serve aspettare che questi sintomi si presentino tutti insieme per capire che si sta esagerando; già un paio di essi è un segnale da prendere seriamente in considerazione e non c’è niente di male a diminuire le proprie sessioni di allenamento, specialmente quando oltre al WOD si integrano anche altri tipi di attività o scalare i WOD ad un livello meno pesante.

Per prevenire il sovrallenamento, oltre ad un programma “ragionevole” di allenamento, sono d’aiuto anche sufficiente riposo, uno stile di vita poco stressante magari utilizzando qualche strategia per la gestione dello stress e alimentazione varia e corretta. Se pensi di avere dei problemi di sovrallenamento parlane con il tuo Coach che saprà sicuramente indirizzarti verso le soluzioni.

 

//]]>